Farifrittata con patate cipolle e fagiolini

Farifrittata con patate cipolle e fagiolini

farifrittata con patate cipolle e fagiolini
La farifrittata è in assoluto uno dei piatti che preferisco preparare. Non delude mai, è sempre deliziosa e ci si può sbizzarrire con la fantasia! L’importante è aggiungere sempre una buona dose di verdure per mantenerla bella umida.
.
Questa volta ho sperimentato con patate, cipolla e dei fagiolini sbollentati avanzati. E ho scoperto che grattugiando la patata questa rimane molto più umida e il risultato è eccezionale!!
Al posto dei fagiolini si potrebbe usare la verdura che preferite, ma assolutamente la dovete provare così!!
Vi lascio la ricetta, ma ditemi… qual è la vostra versione preferita di farifrittata??

Farifrittata con patate cipolle e fagiolini

 

Preparazione:

 

– In una ciotola mescola la farina di ceci e l’acqua. Usa una frusta per sciogliere tutti gli eventuali grumi.

– Pulisci la cipolla e tagliala finemente.

– Pela la patata e con una grattugia a fori non troppo piccoli grattugiala interamente.

– Porta sul fuoco una padella con due cucchiai di olio d’oliva e unisci la cipolla tagliata e la patata grattugiata. Aggiungi il sale e cuoci per 10 minuti, finché la patata non si sarà dorata leggermente.

– Aggiungi alla pastella di farina di ceci le verdure che hai appena cotto più i fagiolini tagliati a pezzettini. Aggiusta di sale e di pepe e versa il composto nella padella in cui hai cotto le verdure. Assicurati che la padella sia subito ben calda e poi appena versi il tutto abbassa il fuoco. Livella bene e cuoci a fuoco lento per 7 minuti circa.

– Trascorso questo tempo controlla con una forchetta o una spatola che il fondo sia cotto e gira la farifrittata. Cuoci a fuoco basso per altri 5- 7 minuti fino a doratura.

 

– Et voilà! La tua farifrittata con patate cipolle e fagiolini è pronta!

Enjoy!



1 thought on “Farifrittata con patate cipolle e fagiolini”

  • Quando faccio la farafrittata mi viene un po’ secca. E’ quindi importante il giusto rapporto di farina/acqua ma sarebbe molto utile conoscere il diametro della padella. Diverse misure corrispondono a spessori diversi e, quindi tempo variabile per la cottura.

Rispondi