Carciofi sott’olio

Carciofi sott’olio

Che i carciofi facciano bene lo sappiamo tutti, che siano anche buoni pure. Ma che i carciofi possono andar giù uno dopo l’altro come ciliegie lo dimostra solo la ricetta dei carciofi sott’olio! Ecco la mia proposta… che buoni!!! Provare per credere!

carciofi sott'olio

 

 

Preparazione:

 

 

– Pulisci accuratamente i carciofini privandoli del gambo e delle foglie in eccesso perché ti servirà soltanto il cuore del carciofino.

 

 

– In una pentola capiente fai bollire l’aceto (1 litro), l’acqua (2 litri) e 2 cucchiai di sale grosso. Unisci i carciofi puliti e fai cuocere per una decina di minuti, finché non saranno teneri (controlla con una forchetta).

 

 

– Scolali, e falli intiepidire per una mezz’ora.

 

 

– Quando sono intiepiditi sistemali a testa in giù su un vassoio rivestito di carta assorbente oppure su un canovaccio inodore (mi raccomando non profumato!) e lasciali raffreddare e asciugare completamente per almeno 6 ore (puoi prepararli la sera e far riposare tutta la notte).

 

 

– Ora puoi disporre i carciofini in un barattolo sterilizzato, ricoprirli con abbondante olio extravergine di oliva, aggiungere l’aglio a pezzettoni e il pepe in grani.

 

 

L’elefante consiglia:

Per arricchire ancora di più i tuoi carciofi sott’olio prova ad aggiungere nei barattolini dell’origano e del peperoncino essiccato… la regola è sempre quella, usa tutta la tua fantasia!

 

Enjoy!